ARTICOLI


Una birra con Ciccio / 19

Ragusarugby, 11 marzo 2015

 
Due chiacchiere suLLA SERIE B DI RUGBY con l’esperto dEL CAMPIONATO CADETTO (e di birre), Ciccio Schininą.

image

Ciccio, più il Padua vince, più tu ti rilassi…
Il mio relax dura sì e no la durata del terzo tempo, poi inizio a stressarmi pensando alla gara successiva: ora che ci sono due settimane di pausa sono spacciato... Potrei morire prima.

Esagerato! Oggi allora domande brevi: che birra?
Della settimana della birra è rimasto un fusto di quelli buoni, però stai attento che non è proprio leggerissima. Maltus Faber ha prodotto questa Tripel Hop che al noto stile belga (con Tripel si intendono delle birre un po’ più forti che ruotano tra gli 8 e 12 gradi alcolici) aggiunge una spiccata luppolatura che la rende “ingannevolmente” beverina. Andrebbe segnalata come birra assolutamente pericolosa! :-)

Colleferro treno inarrestabile?
Colleferro è una squadra completa, mix tra giocatori esperti e giovani di talento; a questo ci metti quella linea mediana lì e la bravura di Roselli, e la risposta è data. Credo che probabilmente questo Colleferro avrebbe potuto dire la sua anche nella poule promozione. Di fronte ha comunque trovato una Partenope che, seppur priva di Reyna, ha disputato una partita egregia persa per soli 3 punti e concedendo al Colleffero solo 3 mete. Complimenti sinceri ad entrambe le squadre.

Capitolina in ripresa?
Quando tu, qualche birra fa, mi dicesti che la Capitolina rischiava di essere tagliata fuori dalla lotta per la salvezza ti insultai pesantemente: non mi sbagliavo.

Reggio e Svicat in crisi?
Reggio deve metabolizzare il cambio di allenatore e il nuovo assetto di gioco. Il lungo stop è un’ottima opportunità per loro. Sono convinto che il 29 troveremo una squadra ben diversa da quella vista nelle ultime uscite. La Svicat soffre tantissimo l’assenza di D’Oria nei trequarti e, onestamente, ho visto un Peens in giornata decisamente negativa. Parliamo comunque di una squadra che ha una mischia di livello e che, se riesce a sfruttare il prossimo turno casalingo, rientra immediatamente in corsa. 

Nell’altro girone le due siciliane fanno tristezza.
È un momento no per entrambe, anche se Catania un paio di buone partite le ha disputate e sta pagando assenze pesantissime (Vasta e Ferrara su tutti). La cosa che mi lascia perplesso sono i 22 punti segnati in 5 partite dal Messina a fronte dei 161 subiti, sembra quasi che siano finiti gli stimoli. Messina è una squadra che ha qualità per fare molto meglio di quanto non stia facendo. Una cosa però bisogna dirla: tra i due gironi iniziali è palese che c’è una differenza di livello nel senso che squadre come il CUS o la Primavera hanno rose più livellate in tutti i suoi elementi. Messina e Catania al completo se la giocherebbero alla pari ma appena manca qualcuno purtroppo il gap tra panchina&tribuna e titolari viene fuori. Il perché è legato a tanti motivi che abbiamo analizzato in passato (mancanza di strutture adeguate, trasferte che assorbono l’80% del bilancio. etc.).

La Primavera sembra lanciata verso i play off.
Domenica prossima la Primavera incontra in casa il Messina; se vince, e una tra Benevento e Cus Roma non vince (sono entrambe in trasferta), praticamente è ai playoff.

Sto facendo domande sempre più lunghe. Mi devo dare una calmata. Argomento a piacere.
Uhm... mi concedo un attimo di “autoerotismo”: sono strafelice per le cose buone che stiamo riuscendo a fare quest’anno con il settore propaganda e con la femminile. La nuova organizzazione societaria che ci siamo dati sta portando i suoi frutti e vedere sempre più squadre tra Under 8, 10 ,12 mi riempie di gioia e orgoglio, e in tal senso fa piacere essere citati come esempio nel gruppo Facebook della Benetton Treviso. Sono cose che ripagano di tutti sacrifici che quotidianamente facciamo. Per questo voglio qui ringraziare tutti i dirigenti, gli allenatori e i ragazzi che stanno dedicando anima e corpo alla causa del Padua.

Direi che per oggi potremmo anche chiudere. Dimmi solo che farai in queste due settimane in cui non c’è campionato.
Fermo restando la mia presenza agli allenamenti, dedicherò questi due weekend alla mia famiglia e a mia moglie che mi sopporta nonostante le mie continue assenze. Ovviamente domenica, intorno alle 16, mi dileguerò quatto quatto, direzione clubhouse, a tifare Italia.

Noi però ci vediamo per un’altra birra anche la settimana prossima, vero?
Non sai più come scroccarmi le birre...vergognati!

Sai una cosa? Mi sa che oggi ho parlato troppo, offrimene subito un’altra…